Anne de Carbuccia è un’artista ambientale e regista franco-americana, che viaggia in tutto il mondo in alcuni dei luoghi più remoti della terra per documentare e preservare la memoria di siti, animali e culture a rischio d’estinzione. Recentemente la rivista InStyle l’ha nominata una delle Top 50 donne toste che stanno cambiando il mondo in meglio. È stata anche relatrice in occasione di importanti eventi in tutto il mondo, tra cui la Conferenza delle Nazioni Unite sugli Oceani.

Il suo film breve One Ocean è stato presentato alla 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e ha partecipato ad altri festival cinematografici in giro per il mondo. Anne continua ad esplorare il film insieme alla sua fotografia, testi, graffiti art e sculture per raccontare le sue storie e indurre le persone a cambiare i comportamenti che stanno contribuendo all’emergenza climatica e al degrado dell’ambiente. Attualmente sta lavorando al suo film documentario, One Planet One Future, che uscirà nel 2022.

Per aumentare la consapevolezza sull’emergenza climatica e sui pericoli dell’Antropocene Anne ha costituito negli USA la Time Shrine Foundation e in Italia l’Associazione One Planet One Future.

Anne spera che la sua arte possa coinvolgere sempre più generazioni di persone in tutto il mondo e promuovere stili di vita sostenibili. Le sue immagini sono state esposte in musei ed istituti pubblici in Europa e negli Stati Uniti, fra i quali il Museo d’Arte Moderna di Mosca, il Museo Oceanografico di Monaco, la Westbeth Foundation for the Arts di New York e Castel dell’Ovo a Napoli in Italia. Le sue immagini sono anche parte di numerose collezioni private internazionali.

Anne ha sviluppato un progetto per la realizzazione di murales e collabora con noti Street Artists. Queste installazioni pubbliche si basano sui temi chiave del lavoro di Anne e comprendono murales e arte testuale (text based art). Ciascuna opera varia in funzione del luogo in cui viene realizzata.

arrow up